Menu

Stato e Religione, tra confessionalismo e autonomia - Convegno 2016

Venezia, 7-9 marzo 2016

Il modello americano di separazione tra stato e religione è un’eccezione nelle democrazie liberal-democratiche, nelle quali trovano un’ampia varietà di modalità di sostegno dallo stato alle confessioni religiose.  In talune democrazie sussiste l’esplicito riconoscimento di una particolare confessione come religione ufficiale dello stato.
Mentre è chiaro che la maggior parte delle democrazie rifiutano l’idea che la religione debba essere privatizzata, ci si continua a chiedere: quali sono le peculiarità  essenziali del confessionismo di stato? Si dovrebbero ipotizzare limiti al confessionismo statale? Esistono dei metodi di sostegno che andrebbero esclusi? Può uno stato dignitoso fornire un trattamento preferenziale a una religiose rispetto ad altre (o ad alcune di loro)? Se si su che basi può essere fatto?

Il workshop sarà dedicato alla discussione di questi temi e vedrà la partecipazione del Prof. Joseph Weiler, Presidente dell'European University Institute e docente alla New York University School of Law.

Comitato organizzativo:
Prof. Don Giuliano Brugnotto, Facoltà Diritto Canonico San Pio X
Prof. Mark Goldfeder, Emory University
Prof. Andrea Pin, Università di Padova
Prof. Gideon Sapir, Bar-Ilan University

 

Webmail

Inserire username e password:

DI.SCI.TE.

Inserire il numero di matricola e password: