Menu

La chiesa di San Pietro di Castello e la nascita del patriarcato di Venezia

Venezia, 10-12 dicembre
a cura di Michel Hochmann, Gianmario Guidarelli, Fabio Tonizzi

Nel contesto della crescita urbana di Venezia, l'isola di Olivolo all'estrema periferia della città è stata destinata fin dal IX secolo alla sede del complesso episcopale (cattedrale, palazzo vescovile e residenze i canonici). Dal 1451, quando l'isola è stata scelta come sede del Patriarca di Venezia, una serie di rinnovamenti urbani e architettonici portarono alla completa ricostruzione del complesso ad opera di Mauro Codussi, Andrea Palladio, Francesco Smeraldi, Gerolamo Grappiglia e Baldassarre Loghena.

Il convegno si concentrerà sulla trasformazione da episcopato di Castello a patriarcato di Venezia, nel contesto della Venezia del Rinascimento, concentrando l'attenzione sui primi patriarchi e in particolare su Lorenzo Giustiniani. La figura del protopatriarca di Venezia, fondamentale nella storia della chiesa veneziana, verrà affrontata nell'ambito delle vicende della chiesa veneziana del XV secolo, ma anche nel più generale contesto delle vicende veneziane tra XVI e XVII secolo, quando il processo di canonizzazione e il successivo culto del Santo costituiscono una fondamentale cartina di tornasole per illuminare i rapporti tra chiesa e stato.

Il convegno si propone dunque di riconsiderare da un punto di vista pluridisciplinare il ruolo del patriarcato nella storia della città, a partire dalla chiesa di San Pietro di Castello nella sua consistenza architettonica e nelle successive campagne di arredo fino alla ricostruzione seicentesca.

Programma e abstract degli interventi
Depliant programma
Prenotazione visite guidate - 12 dicembre 2015

Webmail

Inserire username e password:

DI.SCI.TE.

Inserire il numero di matricola e password: